Chi siamo

Pagina

L’Associazione Musicale “Guido d’Arezzo” si è costituita ufficialmente nel 1985 dando veste giuridica ai pre-esistenti Corsi di Musica creati dal M° Arnaldo Invernizzi a partire dal 1978 con la finalità di divulgare e far amare la musica attraverso l’insegnamento di vari strumenti musicali e di favorire la socializzazione dei giovani attraverso la pratica musicale collettiva. A tale scopo, fin dalla sua fondazione, si è avvalsa della collaborazione di musicisti professionisti per le diverse discipline oggetto di insegnamento. In seguito alla scomparsa del fondatore dell’Associazione, il ruolo di direttore artistico e musicale è stato assunto dalle due figlie, la prof.ssa Viviana Invernizzi, diplomata in pianoforte e canto didattico, e la prof.ssa Lucina Invernizzi, violinista che ha fatto parte per oltre un ventennio dell’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano.

L’Associazione vanta una notevole esperienza didattica ed esecutiva, come dimostrato dai vari ed importanti risultati raggiunti dalla maggioranza degli allievi. Grazie ad un consolidato metodo di insegnamento sono stati conseguiti con successo un numero rilevante di diplomi di strumento, esami complementari ed intermedi, oltre ad ottimi piazzamenti in prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali. Inoltre, non pochi dei diplomati hanno proseguito nella professione musicale esibendosi, come professionisti, in varie orchestre italiane quali l’Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi”, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, e molte altre.

Il progetto organizzativo e gestionale dell’Associazione si è sviluppato nel tempo e consolidato da più di venti anni di esercizio. L’attività didattica, di norma, ha inizio con il mese di ottobre e chiude il suo ciclo annuale nel mese di giugno dell’anno successivo. Le lezioni si svolgono in prevalenza nei locali dell’Associazione, generalmente in orario pomeridiano durante la settimana e di sabato anche al mattino. Gli orari dei corsi sono definiti tenendo conto possibilmente delle necessità di insegnanti e allievi: sono infatti previsti prolungamenti dell’attività didattica in orario serale oppure in mattinata anche negli altri giorni della settimana. Le attività di musica di insieme e le prove d’orchestra vengono normalmente svolte il sabato pomeriggio o nelle ore serali. Periodicamente si svolgono saggi e concerti allo scopo di consentire agli allievi di acquisire familiarità con l’esibizione pubblica e di verificare il livello di abilità raggiunto.

Pur seguendo, come direttiva didattica, i programmi ministeriali previsti per i Conservatori di Musica relativi alle diverse discipline, presso l’Associazione Musicale “Guido d’Arezzo” non si è voluta operare fin dall’inizio dell’apprendimento musicale una distinzione tra corsi amatoriali e conservatoriali, in quanto si ritiene opportuno consentire a tutti gli allievi, in particolar modo durante i primi anni di studio, il raggiungimento delle medesime abilità di base. Solo in una fase successiva l’allievo potrà decidere se proseguire gli studi fino al completamento del percorso preaccademico e quindi accedere al triennio accademico in Conservatorio, oppure approfondire, senza specifici scopi professionali, le discipline da lui scelte.